Chi siamo

Ti stai forse chiedendo chi siamo noi di AltreFrequenze e qual è il nostro scopo? Ecco, in breve, la risposta a tutti questi quesiti!

Un blog di opinioni
AltreFrequenze è un blog di opinioni. Opinioni personali, opinioni discutibili. Lo scopo principale per cui è stato creato è quello di avere uno spazio, libero ed indipendente, dove poter parlare di musica, per far conoscere la musica che ci piace e anche quella che non ci piace, diffondendo, per quanto possibile, un po’ di cultura musicale, con la speranza di stuzzicare la vostra curiosità su artisti o opere che non conoscete o che non avete mai considerato. O magari spingendovi ad esporre un punto di vista diverso da quello espresso per costruire un confronto costruttivo e una discussione che possa arricchire tutti gli utenti di queste pagine. Per questo ci piacerebbe molto conoscere le vostre opinioni nella sezione “commenti” dei vari articoli, in modo che l’arricchimento che ne deriva sia reciproco. Per cui partecipate! Non siate timidi, per noi è un piacere e un onore.

Totalmente indipendenti
La volontà è di esprimere opinioni, positive o negative che siano, totalmente indipendenti da qualsiasi tipo di interesse, che non sia il nostro personalissimo gusto. L’intenzione non è lodare o demolire nessuno a priori, ma elencare quelli che sono i pregi e i difetti delle opere scelte, con l’intento principale di parlarne. Una critica, positiva o negativa che sia, cercando di mantenere sempre un tono costruttivo, ha lo scopo principale di promuovere e incuriosire il pubblico e di portarlo a conoscere opere a cui difficilmente sarebbe arrivato.

Tanti generi, tante correnti
In questo blog ci occuperemo di vari generi, senza discriminazioni. Ovviamente per recensire un disco o un artista è necessario conoscere il genere o la corrente di cui si sta parlando, per questo è nostro dovere scegliere redattori competenti. Per questo ogni sezione è affidata a diversi redattori specializzati nel genere che trattano, e la ricerca di nuovi collaboratori è sempre aperta per aumentare il nostro campo d’azione.

Soprattutto italiana, soprattutto indipendente
Il focus principale rimane comunque la musica italiana. Meglio se indipendente. L’idea è di dare spazio a quegli artisti e gruppi che sgomitano per farsi spazio nel grande mondo della musica underground. Per questo ci piace dare maggiore spazio e voce a realtà emergenti, non ancora approdate ai grandi palcoscenici, ma che secondo noi meriterebbero di esserci. Certo, parleremo anche di mostri sacri e di uscite più mainstream, ma non come occupazione principale. Per cui, chiunque si sentisse di volerci segnalare un disco, un live o un evento da recensire, è liberissimo di farlo tramite l’apposita sezione e, nelle nostre possibilità, saremo felicissimi di dedicargli spazio.

Lascia un commento


*